Passaggio a livello di via de Robertis, verso l'approvazione del progetto definitivo

3' di lettura 05/11/2022 - Al termine di un lungo e non semplice percorso amministrativo, il Consiglio comunale si accinge ad esprimersi sull’ultimo provvedimento amministrativo collegato all’inizio dei lavori di realizzazione del sottovia carrabile e pedonale sostitutivo del passaggio a livello di via de Robertis, opera totalmente a carico di RFI.

La massima assise cittadina sarà chiamata ad approvare il progetto definitivo limitatamente agli aspetti di competenza comunale di carattere urbanistico essendo demandati a RFI le approvazioni di carattere tecnico previste dal codice dei contratti in qualità di committente dell’opera e di stazione appaltante. Il passaggio nell’aula di palazzo Palmieri si rende comunque necessario a fronte di quanto previsto dalle norme tecniche attuative del piano urbanistico generale cittadino per ciò che concerne i beni sottoposti a tutela.

“Così come accaduto per l’allargamento di Pozzopiano – commenta il sindaco, Amedeo Bottaro - ci accingiamo ad abbattere un altro muro, stavolta fatto di burocrazia, di storture amministrative e di rimpalli apparentemente insormontabili da tenere sotto scacco un intero quartiere per decenni. Ci siamo armati di pazienza, abbiamo fatto tutto ciò che un buon amministratore dovrebbe fare in queste situazioni: mediazione ed interlocuzione costante tra tutti gli Enti coinvolti, riuscendo a strappare (e non era affatto facile né scontato) le condizioni migliori possibili per l’Ente e per tutta la comunità. Quando due anni fa abbiamo sottoscritto l’ultimo e definitivo accordo con RFI sapevamo di aver posto una pietra miliare affinché l’opera si realizzasse ed a condizioni vantaggiosissime per la Città di Trani, a partire dall’esecuzione dell’opera (esclusivamente a carico di RFI e con un risparmio per le casse comunali di quasi 1 milione e mezzo di euro) passando per l’acquisizione delle aree retrostanti la stazione che ci permetteranno, attraverso i finanziamenti del PNRR, di ridisegnare urbanisticamente e culturalmente il quartiere Stadio. Finalmente vediamo il traguardo di un lungo ma gratificante lavoro”.

“In silenzio, tra mille difficoltà, ricevendo spesso critiche immotivate e ingiuste – commenta il presidente del Consiglio comunale, Giacomo Marinaro - abbiamo lavorato affinché questo risultato fosse raggiunto. Ricordo ancora il primo incontro con la dottoressa Boscarino negli uffici del settore patrimonio di RFI a Bari. La sua disponibilità nei confronti di chi, finalmente, aveva portato un volto dell’amministrazione comunale di Trani in quegli uffici è degna di un sentito ringraziamento che va esteso a tutti quelli che hanno contribuito a definire positivamente un complesso iter amministrativo. Da allora di strada ne abbiamo fatta ed ancora ne faremo ma il progetto definitivo che porteremo per l’approvazione in Consiglio comunale ci dice che la luce in fondo al tunnel adesso si vede nitidamente. Spero che tutte le forze politiche partecipino attivamente a questo momento storico per tutta la città, essendo il futuro sottopasso uno snodo territoriale cruciale. Da parte mia non posso che manifestare sentimenti di contentezza: tanto impegno profuso ha portato ad un risultato davvero importante”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2022 alle 10:01 sul giornale del 07 novembre 2022 - 6 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dAKj





logoEV