NPORT: La soluzione wireless definitiva per le esigenze industriali

3' di lettura 24/05/2023 - L'automazione industriale assume oggi un ruolo centrale all’interno dei più moderni processi di produzione. Per garantire una gestione sempre efficiente, inoltre, gli impianti industriali sono dotati di sistemi integrati con dispositivi seriali di controllo basati su Ethernet. Questo permette la comunicazione tra macchinari e dispositivi di controllo in tempo reale e, quindi, consente la decentralizzazione della gestione, l’ottimizzazione dei processi e l’individuazione, in tempo reale, di eventuali criticità. 

Per connettere tra loro macchinari complessi come quelli di tipo industriale serve una “porta” come la NPORT W2250A MOXA. Grazie ad essa e in presenza di una rete Ethernet, quindi, il sito industriale è in grado di automatizzare tutte le fasi di produzione e di lavorare in modo efficiente e ben organizzato.

Cos’è una NPort?

Una NPort è un dispositivo di rete industriale progettato specificamente per consentire la connessione di dispositivi seriali a una rete Ethernet. In pratica, questa agisce come un gateway di comunicazione, traducendo il protocollo seriale utilizzato dai dispositivi seriali collegati, come RS-232, RS-422 o RS-485, in protocollo Ethernet TCP/IP. Questo permette ai dispositivi seriali di comunicare con altri dispositivi sulla rete Ethernet, come PC, server, HMI (Human Machine Interface) o altri sistemi di controllo.

Le NPort sono utilizzate in una vasta gamma di applicazioni industriali per vari scopi tra cui: l'automazione dei macchinari, il monitoraggio dei processi, la raccolta dati, il controllo remoto e la gestione dei dispositivi. Attraverso esse i sensori, i PLC e altri strumenti di controllo industriale possono essere collegati a un sistema di monitoraggio centralizzato tramite una rete Ethernet. Grazie a questo sistema è possibile procedere alla raccolta e all’analisi dei dati in tempo reale.

Come funziona?

Abbiamo visto che una NPort è un dispositivo di conversione utile per collegare tra loro dispositivi seriali a una rete Ethernet. Il suo funzionamento segue un processo ben definito. Per prima cosa i dispositivi seriali, come sensori o PLC, vengono collegati fisicamente alle porte seriali della NPort tramite appositi cavi seriali. In genere si utilizzano cavi RS-232, RS-422 o RS-485, a seconda degli standard di comunicazione seriale. Successivamente la porta si attiverà e inizierà a svolgere la funzione per cui è designata, cioè convertire il protocollo seriale in un formato compatibile con Ethernet TCP/IP. Il processo avviene in modo tale che i dati provenienti dai dispositivi seriali vengano convertiti in pacchetti di dati Ethernet e, quindi, trasmessi sulla rete.

La NPort si connette alla rete e funge da nodo per cui, durante la conversione, assume un indirizzo IP unico. Questo consente alla porta di comunicare con altri dispositivi sulla rete e di trasmettere i dati da essi provenienti.

Efficienza, semplicità e costi ridotti

L'utilizzo di una NPort in ambito industriale può portare a ridurre i costi di cablaggio, poiché la comunicazione seriale può essere estesa tramite la rete Ethernet esistente. Inoltre facilita l'integrazione dei dispositivi seriali con i sistemi di automazione basati su Ethernet, offrendo maggiore flessibilità e interoperabilità.

La configurazione di una NPort è semplice e può essere gestita tramite software fornito dal produttore o tramite un'interfaccia Web accessibile tramite il browser. Attraverso queste opzioni di configurazione, tra l’altro, è possibile impostare i parametri di comunicazione, come il tipo di protocollo seriale e la velocità di trasmissione.


   

di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2023 alle 09:00 sul giornale del 24 maggio 2023 - 14 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, connessione internet, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d0ys


logoEV
qrcode